Articoli

Il 15 luglio avrà luogo la prima grande Ultramarathon di Mountain Bike ai piedi del Monterosa !

Se siete degli appassionati , abbiamo trovato l’ evento che fa per voi! Saranno presenti due tipologie di percorso: Extreme e Classic 

Percorso Extreme / 98 KM 4025 D+

Partenza da Champoluc in direzione Saint-Jacques.

Si sale al bivio Crocetta e si prosegue verso Charcherioz per salire poi verso Resy e proseguire fino alla seggiovia ” Bettaforca “.

Da qui si raggiunge il lago Ciarcerio, il Crest e infine Cuneaz.

Si riscende al Crest e poi, passando per Soussun , si arriva nuovamente a Saint Jacques .

Una volta arrivati all’ Alpe Nana, si prosegue sul Rou Courtaud sino ad arrivare a Mandrou per poi risalire fino all’ arrivo della seggiovia Pian Pera.

Da Barmasc si raggiunge Lignod e si continua fino ad Extrepieraz da dove si risale per raggiungere il Col di Joux e infine , passando per Sommarese si arriva al Col Tzecore.

Si riscende verso Orbeillaz e, proseguendo lungo il Ru d’ Arlaz, si raggiunge Challand -Saint Victor.

Superati i Ponti Romani si sale prima a Challand-Saint-Victor e si arriva infine a Arcesaz.

Costeggiando il Ru d’ Arlaz si prosegue per Brusson e Extrepieraz e da qui, salendo lungo il bosco di Praz Charbon, si raggiunge Periasc e infine Champoluc.

Percorso Classic / 53 KM 2324 D+

 Il percorso Classic ha come prima parte lo stesso itinerario di quello Extreme ma,

una volta raggiunto Barmasc, dopo la discesa verso Lignod, invece che andare verso Extrepieraz, passando per il bosco di Praz Charbon,

si arriva a Periasc e successivamente si torna a Champoluc.

I partecipanti devono scegliere il percorso all ’atto dell’iscrizione. Non è consentito variare il percorso durante la gara.  

La manifestazione è aperta a tutti i tesserati FCI o Enti della Consulta, ai tesserati ad una Federazione Ciclistica Nazionale straniera e ai cicloturisti,

che abbiano compiuto 19 anni entro il giorno di gara. 

Gli atleti NON in possesso di tessera annuale F.C.I. , possono partecipare alla gara richiedendo la tessera giornaliera FCI agonistica,

 previo versamento di € 15,00 come assicurazione giornaliera FCI

 E per i più piccoli…

Monterosa Prestige Kids

La MRP Kids 2018 è una gara non competitiva aperta ai bambini dai 4 ai 12 anni suddivisi in due gruppi: 4-6 anni compiuti e 7-12 anni. Consente ai nostri campioni di domani di partecipare a una manifestazione di mountain bike per bambini e ragazzi. 

Il percorso non è impegnativo e di facile percorribilità. 

Ci sono due percorsi, uno più corto per i piccoli (2 km) e l’altro, con qualche pedalata in più (3 km), per i grandi.

La gara si svolgerà  sabato 14 luglio 2018 a Champoluc nell’area di Plan Villy ed è necessario portare Mountain bike borraccia casco protettivo OBBLIGATORIO.

 


Le iscrizioni sono aperte fino al 10 luglio 2018!

Per ulteriori informazioni  e per iscrivervi potete consultare il sito:

Monterosa Prestige

In Valle d’Aosta il pane è da secoli un alimento principale e le coltivazioni dei cereali, segala e frumento, caratterizzavano il paesaggio montano.

Ogni villaggio aveva le sue strutture pubbliche: cappelle, scuola, latterie.Tra queste vi era anche il forno.

La panificazione, fase importante per l’alimentazione, era anche considerata un  momento di festa e di socializzazione
ed era generalmente limitata al periodo compreso tra Santa Barbara, agli inizi di dicembre, e la vigilia di Natale.
Poche erano le famiglie che potevano produrre pane più volte nei diversi periodi dell’anno.

Questo evento coinvolgeva le famiglie e la comunità con ruoli ben precisi per tutti: le donne impastavano la farina e realizzavano le forme di pane che gli uomini cuocevano,

i bambini aspettavano con ansia la cottura dei galletti che gli adulti preparavano per loro.

Questo pane povero, scuro e duro, talvolta arricchito con castagne e frutta secca, rappresentava anche per i nostri emigrati e soldati, che lo assaporavano a piccoli pezzi, la loro casa, il loro villaggio.

Poiché era prodotto una volta all’ anno, la sua conservazione era di basilare importanza : il metodo utilizzato era quello dell’essiccazione.

Era richiesto un ambiente secco in quanto l’assenza di umidità permetteva di conservare il pane anche per anni.

Per ovvi motivi ciò non succedeva, il problema era purtroppo quello di razionare la produzione sino alla prossima infornata.

L’ambiente ideale per la conservazione era il solaio : si ponevano i pani appena sfornati su apposite rastrelliere di legno, i ratelé, appese al soffitto;

Esse potevano essere semplici o doppie,verticali o orizzontali e anche la loro lunghezza variava.

Gli uccelli o i topi che riuscivano ad arrampicarsi sulle travi del tetto e a scendere lungo le  rastrelliere potevano costituire un problema,  per sopperire al quale si costruivano ombrelli di lamiera che si ponevano a riparo delle stesse.

Dopo essere stato essiccato ,veniva incisa una croce come preghiera propiziatoria e come segno di ringraziamento del dono ricevuto.

Successivamente per tagliarlo veniva utilizzato un altro strumento apposito, il coppapan.

Il pane non doveva mai essere posato sul tavolo capovolto, come segno di rispetto per il cibo.

Durante l’ inverno, prima della consumazione esso doveva essere intinto nel latte o nel brodo;

Da qui nascono alcune  delle ricette tradizionali valdostane più famose, tra cui:

 

Zuppa alla valdostana

 

 

 

Semifreddo al pane nero

 

 

Oggi non pochi sono i giovani che investono in un’ agricoltura di ritorno, noncuranti di un progresso che ha trasformato questo alimento  in un prodotto di diffusione commerciale; oltre ad una fonte di reddito esiste la volontà  di ridare al pane il ruolo di protagonista, di recuperare le tradizioni con le loro emozioni.

Anche la Val d’ Ayas partecipa attivamente a questa iniziativa con la Festa del Pane nero di Antagnod il 14 di ottobre!

Per ulteriori informazioni potete consultare il sito :

Lo Pan Ner

 

MonteRosa

 

Siamo ormai giunti alla fine dell’ estate.

I prati fino a pochi giorni fa ricoperti di erba e fiori , con le mucche allegre a pascolarvi,

cominciano a trasformarsi in radure autunnali in attesa della neve.

 

E voi ? Siete indecisi sulle vostre vacanze invernali  o sulla vostra settimana bianca ?

Vi daremo qualche idea sulle attività della nostra valle…

 

 

D’inverno la Val d’Ayas si trasforma in una base internazionale per lo sci, allargando i propri orizzonti in centinaia di Km di piste, 

attraverso il comprensorio della Monterosa Ski che vi farà spaziare fin sui ghiacciai del Monte Rosa a oltre 3200 metri d’altezza ,

fino a valicare i confini della Regione Val d’Aosta per finire in Piemonte.

Il Monte Rosa resta la perla incontaminata e selvaggia che domina l’orizzonte a nord della Val d’Ayas dai suoi 4600 metri d’altezza.

Un’insieme di creste e punte che dona luce e contrasto a pinete e pascoli sottostanti.

Fu Reinhold Messner a sottolinearne l’unicità in quanto unico massiccio delle Alpi in cui sembra di essere in Himalaya.

Ma non temete se non siete esperti! Sulle piste di Antagnod potrete fare molta pratica e portare anche i vostri bambini grazie alle piste a minore difficoltà e ben esposte al sole.

Per informazioni e per acquistare i vostri stagionali in prevendita potete consultare il sito:

VISIT MONTEROSA

 

 

La Val d’Ayas non è solo Monte Rosa, è anche vita, paesi, feste, gourmand e cultura.

Segnata come Kramer Thal nelle antiche mappe dei commercianti vallesi del 1500, la Val d’Ayas ha un passato importante come via di commercio tra il Vallese e la Pianura Padana.

Questo periodo, che fu contrassegnato dall ’ insediamento della popolazione Walser nelle vallate a sud della catena del Monte Rosa, fu anche caratterizzato dal dominio locale della casata dei Challand a cui si devono i diversi Castelli medievali tuttora visitabili.

 

Non siete amanti dello Sci e non sapete come passare il tempo mentre i vostri amici sono a sciare ?

Qui nella nostra bellissima valle potrete andare a fare una passeggiata con le ciaspole , andare a pattinare sul ghiaccio, 

godervi la natura incontaminata con delle bellissime passeggiate sulla neve o rilassarvi presso la Monterosaterme !

 

 

 

Cosa aspettate a prenotare la vostra vacanza?

Val d’ Ayas a Km O è un progetto, istituito da un gruppo di agricoltori, ristoratori e produttori volto a promuovere i prodotti locali che impiegano il minor tempo per arrivare al consumatore.

Quella di montagna è un agricoltura di nicchia che può stupire con i suoi prodotti di eccellenza.

Nella nostra bellissima valle sono molte le aziende che hanno deciso di aderire a questa iniziativa.

Tra i tanti ricordiamo :

L ‘ Azienda Champoluchevre che saprà stupirvi con i suoi formaggi di capra biologici, prodotti dal latte di capre allevate con passione e impegno da Silvia nella frazione di Pallenc.

 

 

L’ Azienda Agricola Bagnod, che dal 1946 si impegna per stare al passo coi tempi ma anche per mantenere come prerogativa la tradizione.

La loro più recente rivoluzione è stata investire nelle energie rinnovabili, tra le tante il Biogas, per sfruttare le potenzialità offerte dal territorio e dagli allevamenti.

Tra le loro produzioni ricordiamo ottimi formaggi e salumi che potete degustare presso l Agriturismo La Tchavana di Metsan e che la rendono una tappa da non perdere!

 

L’ Azienda Agricola Thiebat, che sorge a Challand- Saint-Victor e che si occupa principalmente della produzione di ortaggi e di piccoli frutti come i lamponi e i mirtilli, con i quali vengono prodotte anche delle ottime marmellate. I loro prodotti possono essere acquistati in numerosi mercatini a Km O della Valle e degustati in molti ristoranti.

 

La Società Agricola Rosa delle Alpi, con sede ad Ayas, che con i suoi ortaggi e frutti produce confetture, gelatine e molte altre golosità.

Ma non è tutto! Piante officinali e aromatiche si trasformano in prodotti cosmetici biologici di alta qualità!

 

Sono anche molti i ristoranti che hanno deciso di offrire ai propri clienti i migliori prodotti locali,

tra questi L’ Osteria il Balivo e il Ristorante Le Petit Coq.

Se volete avere maggiori informazioni riguardo alle altre aziende Valdostane aderenti a questa iniziativa potete consultare il sito:

Agricoltura e Turismo in rete

 

 

Dal 28 al 30 luglio si svolgerà la quinta edizione del Monterosa Walser Trail, evento promosso e organizzato dall’ associazione Forte di Bard in collaborazione con i Comuni di Gressoney-Sain-Jean,Gressoney-La-Trinité, Brusson e Ayas.

Questa manifestazione si pone l’ obbiettivo di mettere in mostra una realtà paesaggistica e culturale unica nel suo genere e permette ai suoi partecipanti di ammirare le bellezze di molti villaggi Walser come Alpenzu, Cuneaz , Frantze , Crest, Saint Jacques e Mascognaz.

Ma chi sono i Walser? Si tratta di una popolazione di origine germanica insediatasi ai piedi del massiccio del MonteRosa, che ha influenzato l’ architettura di molti paesi alpini con i suoi Rascard,tipiche costruzioni in legno e pietra di tradizione franco-provenzale, nate per la conservazione dei cereali.

Inoltre potrete osservare numerosi laghi come il lago di Gabiet, i laghi Pinter, i laghi Frudière e i laghi di Palasinaz.

A Brusson potrete vedere le rovine dell’ imponente Castello di Graines ,risalente al x sec, che domina la valle dal suo cucuzzolo.

D’ obbligo ricordare anche la produzione artigianale dei Sabots, zoccoli in legno indossati dai valligiani in ogni stagione dell’ anno per tenere  i piedi caldi ed asciutti.

Vi presentiamo ora il programma dei tre giorni:

Venerdì 28 luglio

Dalle ore 11.00 alle 20.00 consegna pettorali di gara e materiale

Ore 20.30 briefing con gli atleti alla partenza

Ore 21.00 Partenza Endurance Trail 114 KM

Sabato 29 luglio

Dalle ore 10.00 consegna pettorali di gara con materiale

Domenica 30 luglio 

Ore 6.00 Partenza Trail 50 KM

Ore 10.30 Partenza percorso persone con disabilità e minorenni 

Ore 11.00 Partenza Trail 20 KM e ECOTRAIL 

Ore 17.00 Premiazioni 

A disposizione di tutti gli atleti inoltre ci saranno servizi massaggi , open buffet e open beer bar .

Sarà anche possibile vedere la gara dall’ alto con dei voli in elicottero curati da Pellissier  Helicopter.

A questa manifestazione possono partecipare proprio tutti! Vi sono infatti vari livelli di difficoltà:

Endurance Trail : Tempo massimo di percorrenza 35 h , Dislivello 8240 mt .

50 Trail : Tempo massimo di percorrenza 15 h , Dislivello 3940 mt .

20 Trail e Eco Trail : Dislivello 850 mt , Entrambi gli itinerari raggiungono massimo 1860 mt , ma l’ Eco Trail è una gara non competitiva aperta a tutti

Run 4,5 KM : Un circuito riservato a bambini,ragazzi e persone disabili al quale  possono partecipare anche i minorenni  accompagnati da un  genitore.

Le iscrizioni sono aperte fino al 26 luglio per l’ Endurance Trail  e fino al 28 luglio per le altre gare. Partecipate numerosi!

Per maggiori info, per il regolamento e le iscrizioni  potrete consultare il sito:

http://www.monterosawalsertrail.com/

In collaborazione con l’ Office Régional du Tourisme il Comune di Ayas organizza molte attività per bambini e ragazzi dai 4 ai 12 anni.

Tutti i lunedì alle ore 11.00 nella piazzetta dell’ Ufficio del Turismo di Champoluc ci sarà la presentazione delle attività settimanali.

Dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 18.00 Animazione per bambini dai 4 ai 12 anni- Costo giornaliero € 4.00 , Costo settimanale € 15.00

Tutti i venerdì dalle 10.00 alle 12.00 Laboratori a KM O  per bambini dai 6 ai 10 anni nella saletta dell’ Ufficio del Turismo -Costo € 5.00, Massimo 18 partecipanti

Tutti i sabati dalle 10.00 alle 12.00 Caccia al Tesoro  per bambini dai 7 ai 12 anni alla scoperta dei luoghi più belli di Ayas- Costo  € 5.00 , Massimo 15 partecipanti

Inoltre tante altre giornate di divertimento:

 Lunedì 28 agosto – Creature dell’ acqua e della terra

Martedì 29 agosto – Racconti dall’ acqua

Mercoledì 30 agosto- Insolite architetture

Giovedì 31 agosto – Sauvage…..ment

Venerdì 1 settembre – Con tutti i sensi

Lunedì 4 agosto- Storie intorno al forno

Martedì 5 agosto- Nell’ aria, con il vento

Mercoledì 6 agosto-Buono come il pane

Giovedì 7 agosto- E se fossi…

Per tutte le iscrizioni e prenotazioni: Ufficio del Turismo di Ayas tel. 0125.307113

 

TrekkingMonterosa nasce con l’obiettivo di farvi vivere al massimo la vostra vacanza a Champoluc.

Inclusa nel vostro soggiorno presso le strutture del gruppo avrete l’opportunità di partecipare a diversi appuntamenti per vivere la natura e le tradizioni della Val d’Ayas.

Attraverso TrekkingMonterosa vi proponiamo, il lunedì e il martedì di ogni settimana di Agosto e della prima settimana di Settembre, due incontri serali ricchi di informazioni e curiosità sulla nostra Valle. Il martedì e il mercoledì avrete invece l’occasione di lasciarvi guidare dalle Guide Naturalistiche di Sac à Dos attraverso i sentieri della vallata.

Così, passo a passo, sarete accompagnati tra i laghetti di montagna, i villaggi Walser, lungo il canale Ru Courthod e le vie dei mercanti, sulle tracce di personaggi storici e di animali mitici.

E’ necessario prenotare l’escursione presso la reception.

Per tutti i dettagli http://www.trekkingmonterosa.com

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Agosto
07 – Settimana dedicata AI RIFUGI DI MONTAGNA
• Lunedì 01
Serata Hotel LA ROUJA – LA SETTIMANA DI SAC À DOS: A SPASSO PER LA VAL D’AYAS
• Martedì 02
Escursione – IL LAGO DELLE RANE (pranzo RIFUGIO BELVEDERE)
Serata Hotel PETIT TOURNALIN – FIORI&GRAPPE DELLA VALLE D’AOSTA
• Mercoledì 03
Escursione – I VILLAGGI WALSER (pranzo LO RETSIGNON)

08 – Settimana dedicata ALLA KRAMERTAL
• Lunedì 08
Serata Hotel RTA FRANTZE – LA SETTIMANA DI SAC À DOS: A SPASSO PER LA VAL D’AYAS
• Martedì 09
Escursione – LUNGO LA VIA DEI MERCANTI (pranzo CADRAN SOLAIRE)
Serata Hotel LAGHETTO – LA KRAMERTAL
• Mercoledì 10
Escursione – LO STORICO CANALE (pranzo ALPE CORNEUIL)

09 – Settimana dedicata AI LAGHI E LAGHETTI DI MONTAGNA
• Lunedì 15
Serata Hotel PUNTA ZERBION – LA SETTIMANA DI SAC À DOS: A SPASSO PER LA VAL D’AYAS
• Martedì 16
Escursione – SULLE TRACCE DI EBALO IL GRANDE (pranzo RIFUGIO ARP)
Serata Hotel BEAU SITE- LES CONTES FOULES (LEGGENDE)
• Mercoledì 17
Escursione – IL LAGO BLU (pranzo AL SACCO)

10 – Settimana dedicata AGLI AMBIENTI GLACIALI DEL MONTE ROSA
• Lunedì 22
Serata Hotel CASTOR – LA SETTIMANA DI SAC À DOS: A SPASSO PER LA VAL D’AYAS
• Martedì 23
Escursione – IL LAGO DELLE RANE (pranzo RIFUGIO BELVEDERE)
Serata Residence LE CHALET – FAUNA DELLE ALPI
• Mercoledì 24
Escursione – IL VILLAGGIO DI RESY (pranzo RIFUGIO FRACHEY)

11 – Settimana dedicata ALL’AGRICOLTURA DI MONTAGNA
• Lunedì 29
Serata Hotel AIGLON – LA SETTIMANA DI SAC À DOS: A SPASSO PER LA VAL D’AYAS
• Martedì 30
Escursione – I SENTIERI DELL’AGRICOLTURA DI MONTAGNA (pranzo LA TCHAVANA)
Serata Hotel LE CLOCHER — LE RU RETROUVÉ… IL RU COURTHOD
• Mercoledì 31
Escursione – GLI ANTICHI RASCARDS DI MASCOGNAZ (pranzo FRANTZE’)

-> Settembre
12 – Settimana dedicata ai RIFUGI DI MONTAGNA
• Lunedì 05
Serata Hotel LE PETIT ABRI – LA SETTIMANA DI SAC À DOS: A SPASSO PER LA VAL D’AYAS
• Martedì 06
Escursione – I VILLAGGI WALSER (pranzo RIFUGIO CREST)
Serata Hotel PETIT PRINCE – ARCHITETTURA RURALE IN VALLE D’AOSTA
• Mercoledì 07
Escursione – IL VILLAGGIO DI RESY (pranzo RIFUGIO FRACHEY)

TrekkingMonterosa nasce con l’obiettivo di farvi vivere al massimo la vostra vacanza a Champoluc.

Inclusa nel vostro soggiorno presso le strutture del gruppo avrete l’opportunità di partecipare a diversi appuntamenti per vivere la natura e le tradizioni della nostra Valle.

Questa settimana i professionisti di Sac à Dos (guide escursionistiche naturalistiche valdostane) vi accompagneranno alla scoperta di alcuni dei nostri moltissimi laghi e laghetti di montagna.

Continua a leggere